LA NOSTRA ITALIA

ESODO DOPO GUERRA:
Un tempo appena finito “l’esodo” degli italiani in emigrazione, quindi dagli anni 70 in poi, in qualsiasi parte del mondo in cui andavi o ti trovavi, sia in Paesi benestanti come l’America, la Germania, la Svizzera che nei Paesi africani del Terzo Mondo, la gente come vedevano che eri italiano, ti guardavano con una punta d’invidia, tutti dicevano che in Italia si stava bene.
Si stava bene come clima, come mangiare, era ben vista la tolleranza degli italiani, c’erano le leggi ma non c’era il capestro, anche certi sbagli venivano tollerati se non c’era la malvagità della continuazione.
MANI PULITE:
Poi negli anni 90 incominciò Mani Pulite, nel 1994 Berlusconi fece il suo primo Governo, quelli furono i due elementi che portarono il malcontento all’Italia e a tutti gli italiani, poi con l’entrata dell’euro, il malcontento si fece sentire forte in tutto il Paese, in quanto la povertà era in cammino al rialzo.
NON SIAMO PIU INVIDIATI:
Da allora in poi in qualsiasi Paese che vai, la gente non ti invidia più, allora tutti volevano venire in Italia chi per lavoro, chi per turismo, chi a fare un giro, chi a studiare, molti volevano venire a formare la famiglia in Italia, ma da allora in poi nessuno voleva più venire a formare la famiglia in Italia, per gli stranieri, l’Italia è diventato un Paese in cui non c’è più il “quieto vivere”.
Ormai siamo al punto in cui anche il dissenso diventa proibito, se va avanti in questo modo con questa politica, diventa proibito favorire l’integrazione e a solidarizzare diventa reato.
BASTA VEDERE I FATTI GIORNALIERI:
Abbiamo visto cosa sta succedendo a Roma, le forze dell’ordine intervengono per eseguire lo sgombero coatto di una pensionata che non era in grado di pagare l’aumento di affitto, ma nel contempo a Bari le Autorità da lontano osservano l’assalto squadrista di Casa-Pound a pacifici manifestanti antirazzisti.
SALVINI E DI MAIO:
Dal momento che Salvini e Di Maio, hanno preso in mano il potere, l’Italia sta cambiando ed è già cambiata riguardo l’ospitalità, se continua così, per entrare nel favore di questo Governo, bisogna andare via armati e sparare a vista agli immigrati, sia ai buoni che hai cattivi.
Da quello che si sente dire dai giornali e Telegiornali, poi naturalmente bisognerebbe verificare di persona per vedere se è vero, ma sembra che il Sindaco di Riace sia stato indagato e arrestato per avere trasformato un paesino spopolato e architettonicamente malmesso in una cittadina operosa, restaurata, pulita, in grado di dar lavoro sia ai locali che agli immigrati, mi auguro davvero che non ia così come dice stampa.
VOCI POCO BELLE:
Si vocifera comunque che usava gli immigrati come lavoratori con paga normale per poi togliere l’importo in busta e darle un piccola somma da vivere a malapena per fare un esempio: gli immigrati assunti prendevano una paga in busta di 1.200/00 euro di cui all’immigrato possessore della busta gli davano solo 200 euro gli altri rimanevano a quei delinquenti che avevano perpetuato questa cosa.
Se quel sindaco fosse complice di questo fatto dovrebbe davvero stare in galera a vita, appunto come dicevo, bisogna vedere come stanno realmente le cose, comunque sia c’è in clima che oggi si respira male.
EMIGRANTI CHE VERSANO I CONTRIBUTI:
C’è un altro aspetto inquietante che andrebbe chiarito: gli emigranti che lavorano assunti regolarmente, pagano i contributi che poi questi soldi vengono usati per dare le pensioni ai pensionati di oggi, quindi se non ci fossero questi immigrati, l’INPS non avrebbe il denaro per dare le pensioni agli anziani, anche questo se fosse vero dobbiamo veramente dire che l’Italia oltre ad essere un Paese in default è anche un paese di delinquenti.
GUADAGNO ILLECITO:
L’altre cosa inquietante è: le cooperative e/o le imprese che alloggiano questi stranieri prendono dalla Comunità Europea la cifra giornaliera di 35 euro, di cui due euro li danno agli immigrati e gli altri li tengono loro per vitto e alloggio, anche questo è una cosa vergognosa, per fare un esempio:
Nella provincia di Parma ci sono Alberghi che una camera ti costa 25 euro col bagno e lenzuola pulite, insomma tenersi 33 per queste persone che sono ammassate in camere come le formiche, un pasto scarso al giorno, senza lenzuola, senza donna delle pulizie, un bagno usato in 50 persone ho più, senza acqua calda, senza televisione ciò indica che spenderanno altri 3 euro in tutto spendono 5 euro mentre ne prendono 35, gli rimangono puliti 25 euro o più, e in poco tempo si arricchiscono, anche su questo fatto si vocifera che la politica era d’accordo, ma se fosse così, come mai i magistrati non si sono accorti di nulla?
COPERTURE POLITICHE E GIUDIZIARIE:
Ho citato tre cose eclatanti di cui se fosse vero non è un problema scoprirlo per le autorità, ma si vede che c’è un veto protetto dalla politica di cui è meglio lasciare perdere, perciò siamo arrivati a questo punto, e stiamo passando per un Paese razzista, stiamo ritornando al tempo di Mussolini e/o di Hitler, siamo diventati un Paese da evitare come la peste.
LA GIOVENTU’ DI OGGI:
Ciò non è bello, non tanto per noi uomini di una certa età, ma per i giovani che stanno crescendo e per i nascituri, non solo, la situazione e il debito Pubblico in continuo aumento, siamo definitivamente in Default a tutti costi, stiamo diventando un Paese da evitare, e va avanti così, la Grecia non ci ha insegnato nulla.
Forse noi cittadini normali non sappiamo valutare certe situazioni che accadono tra politica e magistratura, vista questa situazione avvenuta tramite la politica di Salvini, dobbiamo per forza valutare che ci sono due pesi e due misure, vediamo in breve perché dico così:
DUE PESI E DUE MISURE:
La Lega ha frodato molti soldi agli italiani ed ora è al Governo e nessuno dice nulla, non ci sono stati arresti neppure ai domiciliari, neppure misure cautelari come star lontano dai luoghi pubblici almeno come amministrazione, niente di niente, solo un profiletto sulla stampa di sfuggita.
Mimmo Lucano è accusato di avere favorito l’immigrazione clandestina non essendosi intascato, almeno così sembra, neppure un centesimo, anzi da quello che si vede ha lavorato con successo per far ripartire la depressa economia locale eppure è stato accusato.
PAGA E TI SALVERAI:
C’è da pensare che proprio per questo, non avendo rubato non poteva dare “mance” a nessuno, è stato attaccato dalla ‘ndrangheta e dai fascisti che hanno agito per mettere in moto tutta la vicenda a suo sfavore se avesse pagato, certamente questo non sarebbe successo.
Certo che se fosse davvero così, non dobbiamo essere fieri né della classe politica al Governo né della Magistratura locale.
I MINISTRI DI QUESTO GOVERNO:
Salvini che come ha detto la Bonino al Governo fa tutto lui e gli altri ministri non contano, infatti come dice la Bonino, Salvini invade il campo degli altri Ministri che tacciono, quindi ci deve per forza essere un accordo fra di loro.
La Bonino suo libro dal titolo: “La Lega di Salvino”, ha espresso il suo punto di vista su vari argomenti dicendo anche le testuali parole: “Salvini e il Movimento 5 Stelle sono accumunati dell’assoluta indifferenza a qualsiasi regola di democrazia liberale”.
Mattarella ha ripetuto più volte che: pur essendo che la Costituzione dice che la Sovranità aspetta al popolo, ma che però debba essere esercita nei modi e nei tempi previsti dalla Legge.
Secondo la Bonino, Salvini va oltre a ciò che dice la Costituzione infatti la competenza dei vai ministeri viene calpestata da Salvini in tutti i campi, sia tra il potere esecutivo, legislativo e giudiziario, infatti ancora la Bonino, ha detto le testuali parole: “Abbiamo un ministro che usa linguaggi particolari, un giorno è Ministro degli Interni, un giorno della Salute, un giorno delle Infrastrutture e un giorno dell’Economia. Credo che tutti gli altri possano andare a casa perché mi pare tutto ampiamente coperto”.
SEMPRE LA BONINO:
Oggi secondo la Bonino ci sarebbero diverse incongruenze rispetto a quanto dice il dettato costituzionale e quanto viene messo in pratica “Per esempio – sottolinea – la divisione della competenza tra Ministeri e tra il potere esecutivo, legislativo e giudiziario”.
Poi il riferimento si fa più diretto: “Abbiamo un ministro che usa linguaggi particolari, un giorno è Ministro degli Interni, un giorno della Salute, un giorno delle Infrastrutture e un giorno dell’Economia.
Credo che tutti gli altri possano andare a casa perché mi pare tutto ampiamente coperto”.
SI COMBATTE IL MALE COL MALE:
Da parte mia trovo giusto che Salvini metta ordine su ciò che avviene con l’immigrazione, sia con gli sbarchi che sul territorio, ma non trovo equo e non trovo giusto il modo in cui lo fa, a parte naturalmente il linguaggio in cui usa, che è un vero linguaggio da terrorista e da mafioso in genere.
Comunque sia, invece di mettere la lotta alla mafia al primo posto, ha messo la lotta agli immigrati dandogli la caccia col decreto sicurezza, infatti ha messo all’asta i beni sequestrati della mafia, ma non da la caccia ai mafiosi, infatti da quando c’è questo Governo, la mafia lavora in silenzio e nessuno la tocca e gli spacciatori salvo che non siano stranieri, sono intoccabili.
LA LEGGE BOSSI – FINI:
Ma lasciamo perdere l’abrogazione della legge Bossi – Fini e quant’altro che doveva essere abrogata, ma non l’hanno fatto, quindi ci faeva comodo.
Parliamo un attimo del: “Reddito di Cittadinanza”, che è la cosa più schifosa che io abbia mai sentito dire da un governo sia di sinistra, di destra di centro e di altra attuazione politica, questo se passa è un decreto che lo fanno solo quei governi africani del terzo mondo in cui danno l’elemosina ai sudditi per fargli fare ciò che vogliono nel momento in cui questi governanti o meglio dittatori ne sentano il bisogno come distruggere le classi proponenti.
Voglio fare un’esempio banale su una famiglia:
“Una famiglia marito e moglie con tre figli dai 20 ai 35 anni, sono tutti a casa disoccupati meno che la moglie e il capofamiglia, di cui vanno a lavorare e portano a casa lo stipendio e il capofamiglia lo distribuisce per far mangiare tutto con un solo stipendio”.
“Compra il mangiare per tutti e da una paghetta ai disoccupati affinché tutti possano vivere “dignitosamente” anche insieme agli amici.”
Per farla breve, pensate davvero che questa sia la soluzione?
Secondo me, sarebbe meglio che una parte del denaro della paghetta fosse usato per trovarsi un lavoro sia come dipendenti, che in proprio, magari potrebbero prendere un lavaggio, prendere un taglia erba, due forbici per curare dei giardini e cose del genere, se fanno così state pur certi che arrivano ad avere un bel stipendio più di un operaio normale e in breve tempo avranno i soldi di cui vivere dignitosamente senza subire dei ricatti.
LAVORO NERO:
Ci vuole volontà, il lavoro nero fa arricchire le famiglie, c’è gente disoccupata che vive da “gran signori”, ma nel caso del Governo, il reddito di cittadinanza, sono soldi buttati che solo un Governo sprovveduto può attuare.
Se andrà in porto, vedrete chi saranno coloro che lo prendono, tutte persone che hanno case, macchine e fanno una vita invidiabile da un qualsiasi altro lavoratore, sicuramente hanno messo da parte qualche risparmio.
NON SI MUORE DI FAME IN ITALIA:
Se questo Governo lo vuole attuare sarebbe meglio darlo ia vecchi senza pensione e ai malati veri non a quelli finti, oggi in Italia nessuno muore di fame, naturalmente come già detto, se è in salute.
La cosa giusta da fare invece, sarebbe quella di togliere le pensioni ai finti disabili e abbassare quelle pensioni che neppure un re o principe che sia, potrebbe mai prendere.
Con questo non voglio dire che bisognerebbe togliere le pensioni e/o i vitalizzi se sono diritti acquisiti, non tocca me discutere su questo, ma i finti disabili in cui hanno ottenuto la disabilità per “raccomandazione” senza essere malati, e credetemi che sono in tanti, a quelli va tolta e devono dare il rimborso di quello che hanno preso, e se non hanno il denaro da rendere, farlo restituire dal medico che gliela data o al politico che lo ha raccomandato.
FINTI DISABILI:
Quante volte anche per Tv, abbiamo visto finti ciechi con una pensione da capogiro, ma tutti sanno che ciechi non sono, è impossibile che siano stati così bravi a farsi passare da cieco senza che le autorità in quel campo non se ne accorgano, è una beffa che in poco viene a galla, ma nessuno dice niente.
Vedrete che se va in porto il Reddito di Cittadinanza, avremo ancora del nervosismo vedere che lo prendono coloro che sono: “giovani, forti, robusti e che hanno uno o più lavoro nero, e così altro nervoso a noi che lavoriamo per davvero e dando al Governo le tasse per questi manelli di cui l’Italia ne è piena.
VOTARE:
Non avrei mai pensato che dando il voto a questa “destra”, si potesse arrivare a tanto, è veramente una cosa assurda, non ho dato il voto a Di Maio, assolutamente no, ma alla destra si, ed ora ci troviamo in questo Stato o meglio Governo di poco conto.
Di Maio poveretto sarà un bravo ragazzo, ma non solo è giovane, nella vita non ha mai tribolato, non ha mai lavorato e non ha mai studiato, forse lui sperava che qualcuno gli desse un reddito quando vendeva i biglietti, così, reddito di cittadinanza e qualche cosa dai biglietti, era a posto e poteva vivere da benestante.
GOVERNO DI POCO CONTO:
Se continua così, mi dovrei tagliare la mano per avere dato quel voto, mai e poi mai avrei pensato che Salvini, Berlusconi e la Meloni o insieme o uno di questi, si fosse alleato ai 5 Stelle, che è il più brutto Governo che l’Italia abbia mai avuto.
Sicuramente in questo Governo ci sono Ministri pagati da qualcuno, prendete per esempio la Flat – Tax, regala qualche briciola a chi non ce la fa con spregio di quei giovani che non avendo alternativa studiano e cercano di costruirsi un futuro dovendo intanto appoggiarsi ai “pensionati” di casa.
Quel Ministro che non ha mai lavorato davvero, se la prende a suo dire, con quei “bamboccioni” così li chiama coloro che si appoggiano a famigliari, lui pensa di soddisfarli dandogli una elemosina personale, sociale e professionale.
PARMA 14-10-2018.
Aldo FERRARI