DIVENTERETE RICCHI

MONDO FINANZIARIO:
Chi vive nel mondo del lavoro, non solo finanziario, oppure segue le grandi evoluzioni finanziarie, ci sono sempre stati momenti in cui qualcuno girando di casa in casa, prometteva forti guadagni di interessi a chi dava loro del denaro da investire, cioè raccoglievano i risparmi delle famiglie.

La nostra generazione e cioè dagli anni fine 60 e fino a fine 90, abbiamo avuto anche in Italia parecchie persone che lavoravano a tempo pieno girando di porta in porta per raccogliere denaro a dei tassi molto alti, ora invece lo fanno in modo diverso.

TASSI MOLTO ALTI:
Uomini d’affari si inventavano delle Società con sede a Londra, in Svizzera che incominciavano a far girare voce che avevano degli investitori particolari che potevano dare un tasso molto più alto di quanto dava una banca, anche dai 10 ai 20 volte più alto.

ASSICURAZIONI SULLA VITA:
Ci furono anche le assicurazione (anche quelle che assicuravano le auto) in cui promettevano tassi enormi, una con cui anche io ho investito, prometteva un tasso annuale composto del 22- 24%, facevano un schema con la durata dai 10 ai 20 anni e diventava un guadagno enorme, per fare un esempio su 10 milioni di lire investito per 10 anni portava un guadagno 73 milioni compreso il capitale, mentre in 20 anni, compreso il capitale si arrivava fino a 533milioni di lire.

Alcuni hanno fatto questi investimenti, fra i quali anche io ne ho fatti, però dopo 10 anni il capitale e gli interessi al massimo erano sui 16 milioni compreso il capitale dei 10 milioni già versati 10 anni prima, e non certamente 73 milioni come era stato prospettato.

NON SI PERDEVA E NON SI PERDE IL CAPITALE:
Però investendo con queste assicurazioni, una cosa era certa, non si guadagnava molto, ma il capitale non si perdeva, come avveniva con altre società di cui come avete visto, non faccio nomi ne degli uni ne degli altri solo perché non voglio farmi dei nemici a scopo gratuito, in quanto tutti sanno che io sono un esperto nel mondo della finanza, tutti sanno che se dico una cosa sono creduto, è un mondo particolare, ognuno con le proprie responsabilità fa ciò che crede più opportuno, poi chi ci si trova di mezzo, dovrà arrangiarsi, per giustificare ciò che dico, voglio fare un esempio citando un nome conosciuto.

PARMALAT:
Vi ricordate il caso Parmalat, in cui molti investitori avevano investito sui Certificati di Deposito emessi dalla stessa Società Parmalat, ad un tasso intorno al 18-20%, denaro che comunque si presero le Banche che secondo loro la Parmalat aveva uno scoperto, anche questa però è stata una operazione illegale da parte delle banche e da parte dei controllori, le banche infatti non potevano prendere quel denaro, ma comunque non voglio fare un processo a questo, ciò che voglio dire è:

Se io investo del denaro ad un tasso alto, è chiaro che corro un rischio, se va bene sono contento, ma se va male non posso prendermela con nessuno, in cuor mio sapevo che quando il denaro ha un tasso medio annuale del 3 – 5%, se io trovo chi mi da il 20%, devo sapere che sto correndo un rischio, se lo perdo non posso certamente dire allo Stato o a colui che l’ho dato che deve restituirlo a tutti i costi, ho investito a rischio e se va male, un po lo sapevo.

Questi investitori della Parmalat si sono rivolti hai giudici, hanno speso denaro con avvocati, perso tempo in Tribunale e non hanno ottenuto nulla, questo è l’investimento a rischio, ogni investimento è rischioso quando supera il tasso del mercato in generale e oggi giorno lo è anche a chi investe al tasso normale di mercato, ma qiuesta è altra cosa.

Con la Parmalat tutti sapevano in che stato era, e tutti sapevano per deduzione che il loro investimento era a rischio, senza parlare delle illegalità che subentrarono, cosa comunque che non sto dicendo quello.

BROKER IN BUONA FEDE:
Tornando a prima, chi negli anni 60 – 90 aveva almeno 15 o 16 anni, poteva sapere che molti broker di qualsiasi sorta, rappresentanti di ogni genere e altre persone con la parlantina facile, erano diventati raccoglitori di denaro, prima dai parenti, dagli amici, così le chiacchiere giravano, si fecero un nome, divennero conosciuti da tutte le famiglie della zona in cui vivevano e giravano, così in ogni famiglia erano rispettati e accolti per essere per essere ascoltati, ma non solo, “riveriti”, la famiglia si riuniva con questo Broker attorno al tavolo, di cui era ben preparato, tirava fuori degli schemi già fatti in cui prospettava una guadagno enorme, insomma, chi aveva un po di risparmio o in casa o in banca o altrove, andava a ritirarlo per consegnarlo a questo esponente finanziario.

C’è da notare una cosa, molti di questi Broker allettati dallo stipendio, la mente si era offuscata, erano sicuri che il guadagno ci fosse, pochi pensavano che fosse una truffa soltanto, in altre parole, una buona parte era in buona fede, convinti che il denaro veniva investito e produceva come loro avevano prospettato.

DOVE VIENE INVESTITO:
Da parte mia capii subito che era una truffa, divenni certo quando a tre di questi gli feci la domanda: “Per guadagnare tanto, dove viene investito il denaro”?
Nessuno lo sapeva:
Dissi ancora: “Per guadagnare così tanto o è una truffa, oppure viene investito in operazioni illegali come armi e droga”.
La risposta era: “”Sono persone serie e Società serie, sicuramente investono in prodotti legali al cento per cento”.

TRUFFA:
Da queste risposte capii che era soltanto un truffa di cui il Broker non sapeva nulla ed era convinto che tutta la cosa fosse seria.

Ci fu un Grande Società Tedesca, penso che tutti la ricordino, aveva ingaggiato molte persone, specialmente nell’Italia del Nord come il Piemonte, la Lombardia e l’Emilia Romagna, molti banchieri o meglio impiegati bancari, lasciarono la Banca per divenirne Broker di questa Società tedesca, ma dopo 9 anni fallì e tutti gli investitori persero tutto il denaro investito, fra i quali gente della mia zona che aveva perso tutto il risparmio di anni di lavoro, cosa che io gli avevo a suo tempo, prima d’investire, gli avevo prospettato della truffa.

FAMIGLIE TRUFFATE:
Una volta venne da me un gruppetto di famiglie che volevano recuperare almeno un parte di quel denaro, di cui una aveva perso 620milioni di Lire Italiane, nessuno recuperò nulla.

Furono molte le Società in tutto il mondo che fecero lo stesso gioco, furono anche in America, credo che tutti abbiate sentito nominare di quella grossa banca fallita 9 anni fa vi dico solo,il primo nome: “Lehamn”, fu un fallimento di più di 600miliardi di Dollari, anche banche italiane persero svariati miliardi ma stettero zitte, al processo i tre soci vennero condannati a 142 anni di prigione, ma dopo sei mesi erano tutti e tre i soci, fuori liberi e ricchi.

SOCIETA’ FALLITE:
Una della prime degli anni 80 aveva sede a Genova, aveva fatto un monumento a Lugano incomincia per B…..co, era conosciuta anche dai bambini, ma falli e tutti gli investitori persero il loro denaro, coloro che hanno fatto causa, hanno perso tempo e altro denaro, senza prendere neppure le scuse. Tre mesi di galera.

La gente in genere, quando sente parlare di guadagni investendo denaro gli si offusca il cervello, infatti queste truffe sono incominciate da quando è incominciato a girare il denaro, voglio prospettarne alcune di cui io ho studiato per vedere come facevano.

Nel 1919 Charles Ponzi italiano, immigrato in America, più di 200 milioni di Usa Dollari.

Lande Gianfranco di Roma 2026 300 miliardi lire.

Tom Petters anni 80 e 90, 365 miliardi di Usa Dollari con cui anche alcune banche italiane, non so quanto ha fatto di galera, ma ora è libero e continua.

David Dominelli israeliano, non so quanto ha fatto, ma ora è libero e ricco.

Allen Stanford, in Italia era chiamato “Sir Allen”, anni 80 – 95, ora è libero e ricco.

Bernard Madoff, anni 90 e 2000, Uro400 miliardi, credo che tutti l’abbiate sentito, pagava i primi investitori al tasso del 40%, con il denaro dei nuovi, finché si fece un nome, così non pagava più i vecchi, ma i nuovi continuavano a portare denaro.

Dicembre 2008 venne arrestato, nel 2009 ci fu il processo prese 150 anni di galera, ma ora è già da lcuni anni che è libero, ricco e vive in una villa spettacolare.

Ci sarebbero altri, ma questi bastano a far capire ai risparmiatori che il denaro non va dato a chicchessia solo perché promettono tassi alti, poi ognuno deciderà quello che deve fare, ma non facciamoci illusioni, se il tasso di mercato, è al due per cento, se qualcuno vi offre il quattro, puzza di truffa, sappiatevi regolare.

TRUFFE NUOVE – MODERNE:
Ora in Italia e in tutto il mondo sta girando un Società che incomincia B……n – C…s R……..n Trading, c’è di mezzo un personaggio italiano conosciuto da tutti, anche dai bambini, la società contatta qualsiasi persona per telefono, email e cose del genere, nessuno viene in casa, vi chiedono di investire almeno 250/00 Euro in cui promettono un guadagno che supera il 3 per cento al mese, dicendo che investe in azioni, ma più che altro in Criptovalute.

CRIPTOVALUTE:
Partiamo subito dalle Criptovalute, è denaro elettronico che oggi c’è domani scompare così come il fumo, però è legale, infatti se dovete comprarlo dovete versare dollari o Euro, quando dovete comprarlo vi dimostrano che quel denaro ha un reddito del 3 – 4 al mese, ma se dovete venderlo e recuperare il denaro investito, è a zero e nessuno può farci niente.

VI ALLETTANO PER CIFRE PIU ALTE:
Comunque sia, vi contattano e vi fanno versare 250/00 Euro, poi tutti i giorni, vi arrivano chiamate da più persone preparate, anche signorine con una bella voce suadente e vi invitano a guardare un sito dove dicono che hanno investito i 250/00 euro, sicuramente il guadagno del Vostro denaro supera il 22 per cento al mese, però sarebbe bene che l’investimento aumentasse, dovrebbe almeno arrivare a 10mila Euro di cui vi chiamerà un altro e vi dirà quanto guadagnate investendo i 10 mila, di cui supererete il 30 per cento.

Mettete i 10 mila, ormai col tasso siete diventato ricco, se però non volete indietro il denaro, se lo volete indietro vi chiameranno altri 10 o 20 persone ad allettarvi non solo a non ritirare il denaro, ma a metterne ancora così a breve guadagnate ancora di più, ma state pur certi che il vostro denaro non ve lo daranno mai indietro, e così via.

Ora immaginatevi quante persone investiranno non solo i 250, ma anche il 10mila, state pur certi che fra alcuni anni questa società avrà raccolto centinaia di miliardi in tutto il mondo, il personaggio italiano sarà già morto se va di vecchiaia, gli altri prenderanno si e no sei mesi e poi liberi e ricchi.

OGNUNO PENSI PER SE’:
Ognuno è libero di agire e fare ciò che vuole, io dico soltanto, non fatevi illusioni, nessuno al mondo vi può far arricchire con un tasso d’interesse sul denaro preso a prestito, chiunque esso sia, colui che promette un tasso fuori del mercato in generale, avete la probabilità del 99,99 per cento di perdere tutto.
PARMA 23-11-2018
Aldo FERRARI