I POLITICI DI OGGI

GRILLO E I 5 STELLE:
Quando Grillo faceva solo il comico, all’inizio mi piaceva come comico, poi incominciò a criticare i politici, cosa che in qualche modo fanno tutti, anche le lavandaie, è come quello che rispondeva alla domanda che tempo fa, rispondeva: “Governo ladro, oggi piove”, è quindi la critica saltuaria e fatta da chi se ne sta al di fuori di cui può anche essere una barzelletta da ridere, se non si è al Governo, ma se si è al Governo, quella critica deve essere reale e veritiera.

CRITICARE SI MA NON PER SEMPRE:
Col passare del tempo, tutte le comiche di Grillo, divennero solo ed unicamente basate sulla critica dei politici e dei loro partiti, quindi del Governo, non faceva altro, le sue comiche di piazza erano e sono basate solo ed unicamente sulla critica alla politica e ai leader che la conducono, e così, per me Grillo era un comico da evitare, infatti non guardavo più le sue comiche, questo perché, criticare senza dare la soluzione, è una cosa facile da fare, poi si è messo in politica, e, quello che fa con il suo partito lo si può vedere sia al Governo che nelle province e comuni dove sono al potere.

BASTA VEDERE I FATTI:
Comunque sia, Grillo non partecipa mai ad un dibattito, non scambia idee, non si mette a confronto con nessuno, lui fa tutto da solo, è solo capace di criticare, infatti quello che ha fatto da quando ha fondato il suo partito, tutti lo hanno notato, è andato al Governo in cui ha fatto più danni il suo partito in pochi mesi che tutti gli altri messi insieme, inoltre, sia come singoli che come partito, sono falsi come Giuda Iscariota, dicono e predicano un cosa e ne fanno un’altra, hanno fatto più danni loro in questi 18 mesi di Governo che tutti gli altri in 40 anni, hanno portato l’Italia alla miseria, gli altri partiti ci godono così si scaricano le colpe e “mangiano” dando la colpa ai 5Stelle.

SALVINI E LA LEGA:
Poco più o poco meno, anche Salvini, a parte le idee, ha fatto la stessa cosa, anche se non era un comico, mentre era all’opposizione sembrava davvero che fosse intelligente con grandi capacità di governare il Paese Italia, guarda caso, andò al potere abbandonando i suoi “soci”, e, in 18 mesi si è visto quello che ha fatto, ha solo criticato e scombussolato gli immigrati senza trovare un soluzione, anzi, ha aggravato la loro posizione e quella degli italiani, in altre parole, ha fatto come Grillo, tanto baccano, tanto sapere mentre sono all’opposizione, avevano una critica per tutti senza una soluzione, in cui dicevano che se erano loro a governare, tutto si sistemava senza problemi.

Da quando ha lasciato il Governo, Salvini ha fatto una unione con il Centro Destra, cioè con Fratelli d’Italia e Forza Italia, ora che non è al Governo a tutte le soluzioni in mano, sa come fare per risolvere tutti i problemi che ci sono, sia a Taranto, che gli stipendi dei lavoratori, le pensioni, i disoccupati e tutto quanto l’Italia ha bisogno.

SALVINI A ROVINATO L’ITALIA:
Ogni italiano deve prendere in considerazione queste cose, Salvini era al Governo fino ad agosto 2019, non solo ha buttato l’Italia nel lastrico, ora i giovani con diplomi e lauree in mano, se vogliono lavorare con uno stipendio fisso ed equo devono fuggire dall’Italia peggio di prima, in 18 mesi ha solo aggravato la posizione italiana con il resto del mondo, specialmente con l’Europa, non ha creato lavoro per nessuno, sono calate le paghe, sono aumentate le tasse, gli immigrati sono in giro sulle piazze italiane in cui per mangiare devo rubare e commettere reati contro il popolo, nessuno, specialmente le ragazze e i ragazzi non possono più uscire di casa per non essere malmenati e forse anche feriti gravi e ammazzati, l’Italia non è mai andata così male, Salvini ha rovinato nettamente l’Italia, peggio di Mussolini..

Infatti l’Italia non è mai andata così male, siamo diventati un Paese del terzo mondo, tutto ciò causa Salvini.

BERLUSCONI:
La stessa cosa avviene per Silvio Berlusconi, adesso che è all’opposizione, ha tutte le idee che risolvono i problemi che esistono in Italia.

Berlusconi è andato al Governo nel 1994, di cui io ho contribuito a fargli prendere un sacco di voti, fra su e giù, ha governato l’Italia per quasi 20 anni.

Quando l’aveva presa in mano, l’Italia non andava male, c’era in atto l’inchiesta di Mani Pulite, che con i ricatti e cose del genere, non è riuscito a fare nulla, infatti venne condannato una sola parte politica, Silvio non disse nulla per salvare le sue aziende, intanto però, l’Italia è precipitata nel baratro e da allora sempre più in basso, infatti l’economia con Berlusconi al Governo è sempre caduta in basso fino alla crisi del 2008 e del 2011, non eravamo mai caduti così in basso e da allora sempre più in basso, non abbiamo mai avuto un crisi come da allora fino ad oggi e, continuiamo ad andare sempre più in basso, superando la Grecia in fallimento.

ECCO I TRE DI DESTRA:
Ora con questi due, cioè, Salvini e Berlusconi ci si è messa anche la Meloni con Fratelli d’Italia, sicuramente è una ragazza intelligente, ma da quello che si vede, non è certamente capace di governare l’Italia, specialmente ora in cui la crisi non lascia spazio agli incapaci, infatti un questo momento, è un tempo favorevole per la Destra se ne avesse le capacità, non c’è mai stato un periodo buono come questo per chi sa governare, naturalmente non come Salvini.

Abbiamo al Governo una squadra di persone che non capiscono nulla sul fatto di mandare avanti un Paese come l’Italia adesso, i 5Stelle non ne hanno mai capito, Di Maio, sarà pure un bravo ragazzo, ma non capisce nulla, non per mancanza di intelligenza, ma mancanza di esperienza e per mancanza di cultura.

MANCA L’ESPERIENZA:
Un buon capo di Governo prima di guidare un popolo deve almeno avere dai 50 anni in su, anche se ha studiato, prima non ha non ha la capacità di vedere il futuro sugli investimenti nostri e degli altri Paesi nostri alleati, inoltre, deve avere almeno un Laurea, lui non ha mai studiato, non ha niente, infatti si vedono i fatti accaduti quando era con Salvini al Governo, non ha mai lavorato, come può capire il problemi dei lavoratori e del popolo nel suo insieme ………… assolutamente no, anche se fosse una cima di intelligenza, infatti dice solo stupidate che non portano benessere a nessuno, ma solo crisi a chi lavora, naturalmente con questo modo di governare, qualcuno fa i soldi sulle spalle del popolino e/o dei lavoratori, infatti l’Italia dal 1994 con l’ascesa di Berlusconi, che detengono i soldi in Italia sono solo più o meno 1 per cento, mentre il popolo arriverà, se va avanti di questo passo, a perdere anche la pensione di vecchiaia.

LA MELONI:
La Meloni, se guardiamo il suo passato in politica, dobbiamo dire che ha votato la Legge Fornero, ha votato il Governo Monti, è stata una portatrice di lode e giustificazioni di Ruby nipote di Mubarak e tanti altri colpi di questo genere, questo ci fa capire che non è per niente un buona governatrice del popolo italiano, naturalmente lungo il camino tutto si impara, a impararlo sulla testa degli italiani a lungo andare, non porta bene per nessuno e neanche per Lei.

DISCUSSIONI AI BAR:
Mi ricordo di quando frequentavo il Bar del mio paese, fra un tavolo e un altro, c’era sempre chi discuteva di politica, in ogni gruppo c’era sempre colui che diceva con convinzione che se fosse al Governo lui, in sei mesi avrebbe portato il benessere al Paese, non era uno scherzo, era convinto di farcela, molto ridevano, alcuni rimanevano perplessi, ma altri ci credevano davvero, l’ultimo che o sentito, eravamo in un ristorante in montagna a sciare, c’era pieno di gente a mezzogiorno per mangiare, lui disse a voce alta:
“se fossi al Governo io, raduno tutti i Parlamentari, ci chiudiamo entro al Parlamento e per tre mesi senza uscire facciamo le leggi che portano bene a tutti gli italiani, una volta finito usciamo, diamo il via e in altri tre mesi l’Italia sta bene in tutto. ……..

Il discorso era ancora lungo, ma questa era la definizione, insomma, se al Governo c’era lui, in tre mesi era risolto tutto, il tipico discorso da osteria, lo stesso discorso che fa Salvini, è stato al Governo, non a fatto nulla, con i 5Stelle non andava d’accordo, ma sta di fatto, che lui non operava per il bene dell’Italia e degli italiani, lui voleva solo farsi vedere nelle piazze a criticare qualcuno, era come se fosse in campagna elettorale in cui tutti gli altri erano coglioni da scartare, mentre lui era il Dio in terra che avrebbe portato il benessere, ma in realtà non ha combinato nulla, niente da cui ricordare e fargliene in elogio, in altre parole, “un povero demente”, e, ora sta convincendo ancora na parte di italiani che lui è il salvotre del Paese.

Da parte mia, mi auguro che tutti gli italiani tengono conto di questi parassiti a cui si godono lo stipendio senza portare nulla al Paese, anzi, lo mandano sempre più in rovina, ogni italiano dovrebbe votare affinché Salvini restituisca lo stipendio che ha preso in questi anni dalle nostre tasche, non sto dicendo questo per far ridere, è la cosa che io penso fermamente, e, che noi tutti italiani, dovremmo mettere in atto, la stessa cosa per ttrti i politici dei 5Stelle.

Se ciò avviene, avremo in futuro una Italia che andrà bene, i giovani avranno il lavoro ben pagato e sanno contenti e felici di essere taliani, gli anziani continueranno ad avere la pensione, cosa che se andrà avanti in questo modo di adesso con Salvini e Di Maio, perderanno anche quella.
Speriamo non si così, tutto dipende dal nostro voto alle prossime elezioni.
PARMA 16-11-2019
Aldo FERRARI