GOVERNO MALSANO

POVERI I PURET:
Negli anni 60 e 70, al mio paese c’era un uomo che la sua frase di rito come saluto e modo di dire, era: “povrii i puret”, tradotto significa: poveri i poveretti, se questo uomo ci fosse ora, sicuramente cambierebbe frase, arriverebbe a dire: “povrìi italiàa”= significa: poveretti gli italiani.

LA COSTITUZIONE:
Dal dopoguerra abbiamo avuto il nostro Bel Paese e cioè la Prima Repubblica, governato da vari governi di varie fazioni, sempre e comunque nominati dal popolo, infatti, nella nostra Repubblica, è scritto nella Costituzione e si dice pubblicamente che: “il popolo è Sovrano”, cioè:
ogni Governo anche se cambia spesso, il nuovo Governo, deve essere votato dal popolo, salvo naturalmente che il cambiamento avvenga solo fra i partiti che sono al potere cioè, al Governo, in altre parole: se il partito che è stato votato dal popolo, dopo che è al governo nomina per così dire, un altro presidente del Consiglio di un altro partito non al goveno, non lo può fare, in quel caso deve andare alle elezioni, ma se nomina uno dello stesso partito lo può fare senza le elezioni, si chiama “rimpasto”.

NUOVA ERA:
Caduta la Prima Repubblica e “Mani Pulite”, tutti gli italiani erano contenti in quanto pensavano che con i nuovi fosse finita la corruzione e finalmente in Italia saremmo stati guidati da un Governo lindo, pulito, senza corruzione e da uomini capaci sia per gli studi fatti che per la loro esperienza, nei Bar e nelle piazze di paese e di città e nei posti di ritrovo, la gente era contenta, era convinta che incominciasse una Nuova Era per l’Italia, erano tutti tranquilli e pieni di speranza, tutti incominciarono ad investire i loro risparmi, il benessere era alle porte.

CORRUZIONE:
Dal 1994 in poi, con l’ascesa di Berlusconi, senza a stare qua a raccontare ogni episodio, la corruzione salì al settimo cielo, con questo non voglio dire che fu solo Silvio a portare la corruzione, ci pensò anche la sinistra e a poco per volta, tutti si allinearono sia alla sinistra che agli altri partiti affinché la corruzione salì al settimo cielo, infatti per così dire: “quelli della prima Repubblica eran dei Santi”, ma non solo, nella seconda Repubblica a parte la corruzione, non c’era la capacità di governare, erano corrotti e incapaci.

GOVERNATORI INCAPACI:
Se non altro, il Governo Berlusconi, nel 2011 quando si accorse che non era capace, diede le dimissioni, da allora in poi incominciò un piccolo declino del Paese, in cui il grande declino arrivò con la sinistra, dopo Monti, venne Letta di sinistra, poi senza votazioni venne Renzi e idem Gentiloni, senza voler criticare nessuno, ma questi furono i governi più incapaci che l’Italia abbia mai avuto, oltre a ciò, non c’era neppure una opposizione preparata.

All’opposizione ci poteva essere Berlusconi, ma lui veniva ricattato con le sue aziende e doveva per forza e/o per amore, fare solo e ciò che la sinistra gli diceva, in altre parole, da allora in Italia incominciò, senza mezzi termini, il vero declino.

VOTAZIONI:
Dopo Gentiloni si andò alle votazioni, se non era per Salvini, la destra poteva vincere le elezioni, ma Salvini fece il cascamorto, non voleva andare al Governo con Silvio in quanto sapeva che se così fosse stato, a comandare non era lui, ma Silvio Berlusconi, così ci fu il Governo fatto dai 5Stelle e la Lega, cioè Salvini.

POVERI DIAVOLI:
Eravamo poveri, ma dall’ascesa di quel Governo, l’Italia andò in miseria e non solo, anche l’Europa ci abbandonò, mentre il resto del mondo ci stava a guardare e rideva perché aveva capito che l’Italia stava diventando un preda facile per l’incapacità governativa, in cui loro pensavano di fare affari a nostre spese, come d’altronde fecero, così sia la Grecia, la Germania che la Francia, hanno fatto i loro comodi a nostre spese, mentre Salvini invece che stare in sede per cercare le soluzioni, andava nelle piazze a criticare quei “dannati” migranti, forse pensava di trovare il denaro per gli italiani che lo avevano votato con la critica a quei “poveri diavoli”.

CHE VERGOGNA:
Adesso, dopo avere fatto cadere il Governo che lui stesso aveva fatto, gira le piazze a criticare quel Governo che è ora al potere causa sua, il bello è che dai sondaggi sembra che abbia oltre il 30 per cento di votanti, questo mi stupisce in quanto: “se un qualsiasi italiano sia al Nord che al Centro e al Sud, sapendo che il partito di Salvini e Salvini stesso, ha governato l’italia per 18 mesi mandandola letteralmente in rovina, è mai possibile che ci sia ancora una persona che possa dare il voto a uno che è appena sceso dal comando?

MAI VOTARE SALVINI:
Anche se non credo ai sondaggi, però, pur sbagliati che siano, sembra che abbia più del 30 per cento di italiani che lo votano, ognuno è libero di votare che vuole, ma dare il voto a Salvini adesso è una cosa che mi lascia senza parole, ha dare il voto a Salvini adesso., è come se volessimo mandare l’Italia in rovina come non la era mai stata, eppure, sembra sia così.

GOVERO CONTE E CONTE BIS:
Nel vedere Salvini che sembra il salvatore dell’Italia da avere tanti voti, poi vedere questo Governo che viene trascinato come un fardello, in cui giorno dopo giorno sta ad aspettare l’ennesimo summit per poi dire che hanno trovato l’accordo fra un mese, e, ora dicono nell’anno nuovo, promettendo che andranno avanti fino al 2023, mi sembra di vivere in una Paese in cui siamo tutti analfabeti incapaci di leggere, scrivere e guardare il mondo come va, anche traendo spunto dalla TV e dai giornali quotidiani, è una cosa incredibile, ma per ora sembra sia così, quindi questo da adito a pensare che nell’aria ci sia qualche cosa di malsano con una perversione infantile e puttanesca.

Questo Governo Conte Bis, comunque la si pensi, è un quotidiano trascinamento di qualche cosa che nessuno sembra volere davvero la rovina del Paese, neppure Conte stesso, anche se racconta un mucchio di balle che non stanno in piedi nè in cielo ne in terra, eppure è lì e continua a governare come un Dio dissoluto.

CONTE E DI MAIO:
Si, Conte continua governare insieme a Di Maio in cui democraticamente è stato eletto con una pacca sulla spalla da Grillo, ecco i due eletti che raccontano balle dalla mattina alla sera, sono al Governo insediati “democraticamente” da Grillo e nessuno dice niente, mentre il Partito Democratico, pur di avere la poltrona tace e acconsente con l’aggiunta del tiepido indecisionismo pur di stare al potere a danno degli italiani che abbassano la testa ma stanno zitti.

ITALIA PAESE DEL TERO MONDO:
Vedere questi due partiti al Governo, è uno spettacolo abbastanza triste considerando il danno che portano all’Italia che uscirà per essere un Paese del terzo mondo, ma fa ancora più specie gli italiani che continuano a dare il voto a questi malandrini incapaci e pieni di bolgia di cui non si accorgono che stanno portando il Paese alla rovina senza via di ritorno, non si accorgono che stanno aprendo la strada non solo alla rovina, ma anche all’incapace di Salvini di cui la Meloni, se potesse evitarlo, lo farebbe, ma non ha altra via, deve tenerlo se vuole vincere, considerando che Berlusconi è finito sia come uomo che come partito.

Purtroppo la Meloni fa buon viso e cattiva sorte in quanto non ha altra scelta che stare aggregata a quel autosabotatore di Salvini che sta portando l’Italia alla rovina senza via di scampo, la stessa cosa vale per Silvio Berlusconi, che di giorno in giorno cala nei sondaggi e quando chiacchiera sembra un registratore che dice ciò che è già stato registrato, nonostante la sua età, non si accorge di essere un pagliaccetto imbroglione che deve farsi da parte sia per lui che per tutti gli italiani piccoli e grandi.

Se continua così noi padri di famiglia dobbiamo pregare affinché i nostri figli vadano via al presto da questo Bel Paese Italia.
PAMA 10-12-2019
Aldo FERRARI